Inserire investimenti in hedge fund all’interno dei portafogli di Individui Ultra High Net Worth è stata per anni una stabile scelta per i Family Office. Ora la scarsa liquidità, i minori rendimenti e la bassa trasparenza stanno portando sia Single Family Office che Multi Family Office a rivedere la propria asset allocation strategica, inserendo un peso crescente di private equity e i fondi alternativi di dimensioni minori.

La tendenza è maggiormente pronunciata in Asia dove gli hedge fund, rispetto ai corrispettivi americani, dipendono maggiormente dalle ricchezze delle famiglie cui afferiscono grandi patrimoni, fonte primaria di capitali in una regione dove gli investimenti in grandi fondi pensione e le donazioni alle università sono poco comuni. Secondo quanto riportato da Eurekahedge Pte, i fondi hedge in Asia hanno subito disinvestimenti per $ 1.6 miliardi di dollari a novembre, segnando una delle peggiori fughe di capitali negli ultimi quattro anni. Il 2016 è stato comunque un anno poco positivo per il segmento globale dei fondi speculativi, dati i nervosismi di mercato a seguito dei risultati di Brexit e delle elezioni presidenziali americane. Gli investitori hanno dismesso capitali per $ 28,2 miliardi di dollari americani.

Poiché i Family Office hanno obiettivi di performance più aggressivi e poiché rappresentano la massa critica in Asia, l’industria regionale dei fondi hedge inizia a sentire aria di crisi. Secondo i dati riportati da UBS, l’allocazione media in portafoglio su assets alternativi, in particolare immobiliare e private equity, è aumentata di 3 business point, arrivando al 40% negli ultimi due anni mentre l’allocazione strategica su fondi speculativi è diminuita di un punto percentuale, attestandosi attorno al 5%.

Secondo il Global Family Office Report 2016 realizzato da Ubs, la tendenza vede gli investimenti alternativi al primo posto rispetto ad azioni quotate, bond, commodity ed hedge fund. Una scelta frutto di rendimenti mai così bassi dal 2013 in avanti.

Tuttavia, alcuni fondi speculativi più piccoli sono in controtendenza e stanno riportando maggiori sottoscrizioni da parte dei Family Office che puntano ancora sul segmento degli alternative investments. Secondo quanto riportato dalla Family Office Association, i fondi speculativi minori negoziano la struttura delle commissioni e le condizioni di investimento con i manager dei Family Office e, per rendersi maggiormente attraenti, stanno costruendo intorno soluzioni di private insurance.  Questi strumenti offrono il vantaggio dell’ottimizzazione fiscale del patrimonio e della efficiente trasmissione successoria degli asset e sono in rapida crescita in Italia.

Infatti, poiché l’intera architettura è realizzata sotto il mantello di una polizza assicurativa vita, la trasmissione delle masse patrimoniali può avvenire in favore di uno o più beneficiari, liberamente designati dall’investitore, anche al di fuori dell’asse ereditario ed in qualunque momento modificabili (anche per testamento), superando le rigide disposizioni di legge in termini di successioni.